Retargeting su Facebook, tutto quello che devi sapere

Febbraio 4, 2020by Staff LetMeCopy0
https://letmecopy.com/wp-content/uploads/2020/02/retargeting-cos-e-1280x853.jpg

Il retargeting, o remaketing, è un concetto davvero importante nel web marketing, e Facebook è diventato il social ideale per sfruttarlo al massimo. Spesso puoi giudicare l’intera competenza nel marketing digitale di un’azienda da questo singolo elemento: se dopo aver aggiunto un prodotto al carrello senza comprarlo, o dopo aver chiesto un preventivo non vieni raggiunto dalla loro pubblicità, vuol dire che non sono seguiti da persone competenti.

Davvero, domani potrei creare un’azienda che fa solo questo. Potrei prendere una persona che visita tutti i siti di tutte le aziende, e se dopo non vede la loro pubblicità su Facebook contatta i referenti per implementare questa cosa. Sono sicuro che raggiungeremmo i primi 100 clienti entro un mese.

Ma perché tutta questa enfasi sul retargeting? Cosa c’è di così potente in questa tecnica? Ma soprattutto: come diavolo funziona? Sciogli la cervicale e mettiti comodo, perché ora ti spiegherò tutto.

Che cos’è il retargeting?

Infografica Retargeting

Fare retargeting significa mostrare un’inserzione ad un pubblico che ha già interagito, in qualche modo, con la tua azienda e i suoi canali online. Ad esempio, potresti creare un pubblico con tutte le persone che:

  • Sono state sul tuo sito web negli ultimi 30 giorni;
  • Hanno chiesto informazioni sui tuoi prodotti via mail, ma poi non hanno comprato;
  • Hanno cliccato su una delle tue landing page;
  • Sono arrivate almeno al 50% di uno dei tuoi video.

E così via, per la verità ci sono davvero tante opzioni a disposizione. Il vantaggio di mostrare un’inserzione ad un pubblico di questo genere è ovvio: a differenza di chi non ha mai interagito con te, hai la consapevolezza che in qualche modo sono interessati a ciò che offri.

Spesso le persone interrompono il processo d’acquisto perché sono distratte, incerte o stanno aspettando che arrivi lo stipendio. Suonare la sveglia con una campagna di retargeting può aiutarle a fare il passettino in più verso l’acquisto dei tuoi prodotti.

Come si crea una campagna di retargeting su Facebook?

Veniamo al freddo e duro aspetto tecnico delle cose. Comincia aprendo il Business Manager di Facebook e seleziona “Pubblici”. Clicca su “Crea un pubblico” e scegli “Pubblico personalizzato”. A questo punto hai due strade:

  • La prima strada è quella di usare dei dati che hai raccolto attraverso il tuo Facebook Pixel, se vuoi fare retargeting su persone che:
    • Hanno compiuto certe azioni sul tuo sito web
    • Hanno usato la tua app
    • Ti hanno lasciato i dati offline (in questo caso non serve il pixel, ma un file .csv con tutti gli indirizzi email e/o i numeri di telefono delle persone con cui hai interagito)
  • La seconda strada è quella di usare dei dati che Facebook raccoglie già per i fatti suoi. In questo caso non hai bisogno di avere nessun pixel installato da nessuna parte, ma sei limitato a creare il tuo pubblico basandoti sulle persone che:
      • Hanno interagito con la tua pagina Facebook
      • Ti hanno lasciato i dati di contatto attraverso una campagna di lead generation su Facebook o Instagram
      • Hanno visitato il tuo profilo aziendale su Instagram
      • Hanno guardato i tuoi video (puoi scegliere anche quali video, e fino a che punto devono essere arrivate)
      • Si sono dette “interessate” o hanno messo “partecipa” ad un evento organizzato dalla tua pagina
      • Hanno aperto una delle tue Instant Experience su Facebook

Puoi anche incrociare due o più di queste opzioni per creare dei pubblici incredibilmente di nicchia. Salvo che tu non abbia un traffico impressionante sui tuoi canali social e sul tuo sito, però, te lo sconsiglio.

Ora che hai creato un pubblico basato sul retargeting, non devi fare altro che creare una nuova campagna Facebook. Quando arrivi alla scelta del pubblico, anziché sceglierlo per età, sesso ed interessi, inserisci il nome del pubblico di retargeting che hai creato.

Gli errori comuni da evitare come la peste

Ci sono errori grossolani che vengono commessi, a volte, anche dai migliori. Te ne voglio segnalare almeno 5:

  1. Non dare nomi di fantasia ai tuoi pubblici di retargeting, altrimenti sarà difficile ricordarti chi ci hai messo dentro. “Pagina contatti sito 30 giorni” non suona bene come “Salamanca”, ma quando devi creare la tua campagna ti ricordi subito cosa sia compreso in quel pubblico. Quando arrivi a 5, 10 o 20 pubblici personalizzati, inizia a diventare un’esigenza.
  2. Crea degli eventi personalizzati. Anziché ritargetizzare tutti i visitatori del tuo sito, ad esempio, potresti fare retargeting solo su quelli che hanno compiuto azioni rilevanti (aggiunta di un prodotto al carrello, visita alla pagina “Contatti”, richiesta di preventivo e così via).
  3. Se il tuo pubblico contiene meno di 1.000 persone, il retargeting sarà poco efficiente. Non creare campagne di questo tipo fino a che non hai popolato per bene il pubblico personalizzato.
  4. Sfrutta la stagionalità. Se vendi costumi da bagno, è possibile che la campagna di retargeting realizzi molte poche vendite a febbraio, e molte conversioni a giugno. Il problema è che Facebook fa di tutto per convincerti a lasciare attive le tue campagne in continuazione, e talvolta è facile cadere in tentazione.
  5. Mostra inserzioni nuove. Se vuoi ritargetizzare chi ha già cliccato su una tua campagne pubblicitaria e ha fatto un giro sulla tua landing page, magari mostrare la stessa campagna di nuovo può funzionare. Ma è raro. Più spesso, funziona colpire le stesse persone con nuovi input.

I due ingredienti segreti

Ci sono due ingredienti segreti che fanno la differenza nelle tue campagne di retargeting.

Il primo ingrediente è la perseveranza. Ti stupiresti se sapessi quante persone si decidono a comprare un prodotto solo alla settima, ottava o nona volta che hanno a che fare con le tue inserzioni. Alle volte un lead si trasforma in cliente dopo uno o due anni, è normalissimo.

Il secondo ingrediente è un copywriting eccezionale, che renda le tue inserzioni altamente profittevoli e massimizzi il risultato della tua spesa pubblicitaria. Se vuoi assumere dei professionisti per manipolare l’intento di acquisto dei tuoi potenziali clienti, ricordati che il nostro team è a tua disposizione.

delega il marketing a noi

Scrivi un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Attention Age LTD
BG205461042
25 Vitosha Blvd., fl. 2. 1000 Sofia Bulgaria

delega il marketing a noi