Quale canale pubblicitario utilizzare per avere un maggior ritorno?

Settembre 18, 2020by Staff LetMeCopy0
https://letmecopy.com/wp-content/uploads/2020/09/quale-canale-pubblicitario-scegliere.jpg

Volantini, Facebook Ads, televisione, giornali, SEO. Quale forma di pubblicità rende di più oggi? Questa è una domanda più che naturale se sei un imprenditore, un professionista o una persona che lavora nel ramo del marketing. La risposta, però, è decisamente meno scontata.

Se ci fosse una sola risposta giusta, come puoi immaginare, tutti si riverserebbero su quella abbandonando ogni altra forma di marketing. Siccome questo non succede, puoi facilmente immaginare che non esista una risposta semplice alla domanda.

Piuttosto esiste un canale pubblicitario ideale per ogni azienda. Per un’azienda può essere Instagram, per un’altra può essere l’annuncio da 30 secondi alla radio. Oggi parleremo proprio di questo, andando ad analizzare le diverse tipologie di business e associandole alle migliori forme di pubblicità per promuoverle.

La legge di domanda e offerta: non si scappa

Tieni a mente che la redditività della pubblicità dipende da due fattori: quanto ti costa comprarla e quanto ti rende mostrarla alle persone. Per questo, in realtà, le migliori forme di pubblicità cambiano nel corso del tempo. Man mano che una forma di advertising diventa più popolare, più aziende ci investono e come conseguenza i prezzi si alzano.

Oggi la pubblicità su Facebook è ancora sottosviluppata, in Italia, rispetto al suo potenziale. Probabilmente tra 4-5 anni non sarà più così, per cui sarà meno redditizia. Nel frattempo magari diminuiranno ancora i costi dell’advertising tramite radio, il grande sconfitto degli ultimi anni, che però oggi richiede investimenti così bassi da essere estremamente redditizio.

Insomma, la legge di domanda e offerta fa in modo che nel tempo i vari canali pubblicitari si bilancino tra loro. Questo bilanciamento fa in modo che ogni azienda possa avere successo usando i migliori canali promozionali per il suo modello di business, ma che non esista un canale che in assoluto batte tutti gli altri.

Forme di pubblicità e quando usarle

Iniziamo a passare in rassegna tutte le forme di pubblicità e vediamo per quali aziende siano più adatte. Pronto?

Canali offline:

  • Televisione – Ottima per grandi aziende che devono soltanto fare awareness, cioè ricordare alle persone della loro esistenza o annunciare un nuovo prodotto che appartiene a un brand già conosciuto;
  • Radio – a seconda delle emittenti può promuovere molto bene le aziende locali, oppure le aziende che lavorano nel B2B usando frequenze più di nicchia (es. Radio 24);
  • Giornali – Sui quotidiani le pagine promozionali rendono poco, meglio gli articoli pubbliredazionali per creare prestigio e fiducia intorno a un brand nuovo. Le pagine promozionali sono ottime, invece, sulle riviste che riguardano nello specifico il settore della tua azienda (se esistono);
  • Volantinaggio – Perfetto per promuovere un’azienda locale, soprattutto nei giorni precedenti all’inaugurazione;
  • Agenti di commercio – Sono la risposta migliore alla necessità delle aziende che vendono ad altre aziende, per lo meno nel mondo dell’advertising tradizionale;
  • Manifesti e cartelloni – Ottimi per promuovere eventi.

Canali online:

  • Facebook Ads – Una delle forme più elastiche e duttili di promozione in assoluto, va bene soprattutto per promuovere prodotti e brand che le persone non conoscono ancora e non stanno cercando attivamente;
  • SEO e SEM – Niente di meglio quando si tratta di promuovere prodotti o servizi che le persone stanno cercando attivamente sui motori di ricerca;
  • Email marketing – Va bene per qualunque azienda lavori con più di un centinaio di clienti, soprattutto quando si parla di campagne DEM e non di mandare singole email a una persona alla volta;
  • Native Advertising – Ideale quando lo storytelling e la curiosità sono le due leve principali per cui un cliente compra il tuo prodotto o servizio;
  • Youtube Ads – Come puoi immaginare, funzionano molto bene quando ciò che vendi si presta a essere l’oggetto di un video;
  • LinkedIn Ads – Se la tua azienda lavora nel B2B, cioè offre prodotti o servizi ad altre aziende, LinkedIn Ads sarà lo strumento numero uno con cui lavorare per assicurarti una campagna di marketing di successo;
  • Twitter Ads – Vanno bene soprattutto per promuovere qualcosa di connesso alla politica;
  • Pinterest Ads – Se i tuoi prodotti o servizi sono molto fotogenici, questo canale di marketing ti può offrire tanta visibilità a un prezzo davvero contenuto;
  • Banner pubblicitari – Nel 2020, ormai, servono soprattutto per fare retargeting cioè a ricordare l’esistenza della tua azienda a chi ha interagito da poco con il tuo sito o i tuoi contenuti;
  • TikTok Ads – Se il tuo pubblico è molto giovane e i tuoi prodotti si possono promuovere con dei brevi video, senz’altro dovresti farci un pensiero;
  • Push notifications – Purtroppo è un canale utilizzato soprattutto per inviare spam e truffe alle persone. Effettivamente è difficile vedere un vero valore dietro a una forma di marketing del genere, ma se hai fantasia potresti riuscirci.

Come scoprire quale canale è il migliore per te

Dall’elenco che abbiamo appena fatto si può già avere una prima scrematura dei canali pubblicitari. A questo punto dovresti avere 3-4 idee che potrebbero fare al caso tuo, ma ovviamente ancora nessuna certezza.

Per scoprire quale sia lo strumento che rende di più nel tuo campo, l’unica strada davvero importante da percorrere sono i test. I test sono assolutamente alla base di una strategia di marketing, tanto online quanto offline. Per questo dovresti iniziare a percorrere tutte le strade che reputi interessanti, facendo diversi test per ogni canale pubblicitario, dandoti poi almeno 6-9 mesi per giungere a una risposta definitiva.

Per quanto sia sempre difficile accettare che non esiste una sola risposta, tanto meno una risposta sicura e semplice da percorrere, questa è la dura verità. In fondo si tratta di un tema che può fare la differenza per le sorti di un’azienda, quindi ci può stare che le risposte non siano immediate.

Ciò che puoi fare nell’immediato, invece, è richiedere una consulenza con il nostro team. Letmecopy è l’unica agenzia di marketing in Italia specializzata nell’uso della scienza della persuasione per portare clienti alle aziende che collaborano con noi. Sarà un piacere, per noi, guidarti nella scelta dei canali pubblicitari online che possono portare risultati concreti al tuo business; se rimarrai soddisfatto di ciò che ci diremo potrai affidarti a noi anche per la realizzazione e la gestione delle campagne. Tutto ciò che devi fare è compilare questo piccolo form

delega il marketing a noi

Scrivi un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Attention Age LTD
BG205461042
25 Vitosha Blvd., fl. 2. 1000 Sofia Bulgaria

delega il marketing a noi