Instagram Stories Ads: come sfruttare al massimo la pubblicità sulle storie di instagram - LetMeCopy

23 Marzo, 2020by Staff LetMeCopy0

Le Instagram Stories sono state una rivoluzione. Ormai passiamo più tempo guardando le storie che la feed, con buona pace di Snapchat che è finito nel dimenticatoio.

In mezzo a tutto questo scorrere, aggiungere reaction e ascoltare le “interessanti” dichiarazioni dell’influencer di turno, si annida uno spazio pubblicitario potente per connetterti con i tuoi prospect. Ma attento: hai pochi secondi per dire le parole magiche che li condurranno dove vuoi tu, quindi usali bene.

Le inserzioni nelle Instagram Stories sono molto sottovalutate. Oggi voglio spiegarti in che modo puoi piegarle al tuo valore, utilizzando alcune strategie che i miei clienti usano con profitto estremo per portare traffico alle mie landing page. Non posso svelarti tutti i loro segreti, ma ci andrò pericolosamente vicino.

I vantaggi delle Instagram Stories Ads

In partenza potresti essere scettico. In fondo parli con una platea distratta, infastidita dalle inserzioni che si mettono tra loro e la prossima storia. Devi inserirti in uno spazio pericoloso, interrompendo la loro esperienza per promuovere quello che vendi.

Non è semplice muoversi in questo campo minato.

Dall’altra parte, però, ci sono dei vantaggi oggettivi che le inserzioni nelle Instagram Stories hanno sopra tutti gli altri formati:

  • Ti permettono di avere per qualche istante l’attenzione forzata dello spettatore, che ci metterà un attimo a realizzare se si tratta di una pubblicità o meno;
  • Hanno costi drasticamente più bassi dei posizionamenti nella feed di Instagram o di Facebook;
  • I video vengono riprodotti da subito con l’audio attivo;
  • Il formato verticale a schermo intero ti permette di occupare completamente il dispositivo dell’utente, senza altri elementi che possano distrarlo;
  • Grazie allo swipe-up, l’utente può accedere alla tua landing page con un semplice gesto distratto in qualunque parte dello schermo.

Se fai buon uso di queste caratteristiche, puoi trasformare le storie Instagram nella fonte di traffico più redditizia del tuo marketing online.

La checklist per un pieno sfruttamento delle inserzioni nelle storie

Se stai cominciando adesso a fare inserzioni sulle storie Instagram, rischi di commettere gli stessi errori che stanno commettendo tutti gli altri advertiser. Se chiedi alle persone del settore, infatti, la maggior parte ti risponderà che con le storie non riesce ad avere la redditività che vorrebbe.

Il problema è che i marketer non fanno le cose come vanno fatte. Prendono la stessa inserzione che hanno pensato per la feed di Instagram e la pubblicano tale e quale nelle storie, trasformando la loro opera in un disastroso fallimento.

Se vuoi che le storie ti paghino in contanti, devi dar loro quello che ti chiedono:

  • Usa come creatività dei video girati in formato verticale 9:16 e nient’altro;
  • Studia il tuo video per stare dentro i 15 secondi, incluso il call to action;
  • Invita esplicitamente l’utente a fare swipe-up, non a cliccare;
  • Parla con un ritmo incalzante e non lasciare che l’utente si distragga nemmeno un secondo;
  • Assicurati di usare le creatività delle inserzioni nelle storie solo per questo tipo di placement.

Qualunque altro modo di operare rischia soltanto di farti sprecare soldi. Le storie sono state pensate per essere usate in questo modo: perché dovresti fare il salmone e nuotare controcorrente? In fondo i salmoni finiscono per diventare uramaki, non sono una categoria invidiabile.

Non scherzo quando dico che le storie Instagram sono una categoria a parte. Devi dimenticare tutto quello che fai quando crei un’inserzione da pubblicare nel feed, lasciartelo alle spalle e pensare in un modo diverso.

Il problema #1 delle Ads nelle Instagram Stories (e come evitarlo)

Anche quando fai tutto quello che abbiamo visto nell’elenco di prima, non è detto che le tue inserzioni ti portino un ROI interessante. Anzi, in molti casi vengono semplicemente saltate con fastidio e un po’di noia da chi le vede comparire sul suo schermo.

Se vuoi evitare che avvenga questo, devi imparare a conoscere e vincere la tua sfida principale: catturare l’attenzione in pochi istanti.

Hai un paio di secondi a disposizione prima che l’utente si accorga di trovarsi di fronte ad una pubblicità, metta il dito sulla parte destra dello schermo e lo trascini verso sinistra per dirti addio.

In questi pochi secondi devi dare il meglio di te stesso per catturare l’attenzione. Fai in modo che le tue prime parole siano studiate in modo strategico, come la migliore headline scritta per una landing page. Devi sentirti come se stessi per approcciare l’amore della tua vita che ti ha fatto innamorare al primo sguardo.

Buca lo schermo. Sii energico, parti in quarta, sputa parole interessanti l’una in fila all’altra per 15 secondi. Sono più che sufficienti per fare una buona impressione e portare l’utente sulla tua landing, ma ne bastano molti meno per suscitare noia e indifferenza.

Se riesci a gestire bene i primi tre secondi della tua inserzione, il resto è tutto in discesa. Fai test su test per trovare i tre secondi ideali che coinvolgono al massimo il tuo pubblico.

Come gestire la pagina di atterraggio

Nelle pubblicità sulla feed puoi dire tutto quello che vuoi. Letteralmente, potresti usare come creatività un webinar di 50 minuti che spiega tutti i benefici del tuo prodotto per filo e per segno.

In 15 secondi, invece, puoi dire poco. Devi assicurarti che la tua landing page sia tarata su misura per questo tipo di inserzione, perché l’utente avrà ricevuto molte meno informazioni nella creatività e le cercherà sulla pagina di atterraggio.

Potrei stare ore a parlarti di come collegare la landing page perfetta alla tua inserzione nelle storie di Instagram. In generale, ricordati che arriveranno dei prospect più freddi a leggerla e che dovrai fare un lavoro di persuasione leggermente più lungo.

Se il lead della tua landing page è sempre la parte più critica, lo è ancora di più quando usi questo formato. Cercalo in lungo e in largo finché non avrai messo a punto qualcosa che suona come il prolungamento naturale del tuo video.

Se vuoi rendere questa ricerca più snella ed efficace, possiamo coprirti le spalle. Letmecopy è il servizio di copywriting che macina ogni giorno landing page di questo genere, portando risultati concreti e ampiamente riconosciuti ai suoi clienti. Ti basta farci uno squillo e dirci che cosa c’è di bello da vendere.

delega il marketing a noi

Scrivi un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Attention Age LTD
BG205461042
25 Vitosha Blvd., fl. 2. 1000 Sofia Bulgaria

delega il marketing a noi