Copywriting per E-commerce: come scrivere una scheda prodotto che converte - LetMeCopy

17 Marzo, 2020by Staff LetMeCopy0

Il copywriting per le schede prodotto degli e-commerce è molto complesso. La maggior parte dei negozi online taglia corto: non si impegna, si limita a scrivere poco e male, poi incrocia le dita e spera che tutto vada per il meglio.

Certo, potresti fare come tutti gli altri e lasciar perdere. Buttare giù qualche punto di un elenco puntato e puntare sul fatto che qualcuno, per la legge dei grandi numeri, prima o poi comprerà da te.

Se invece vuoi fare le cose al meglio, devi impegnarti per gestire ogni aspetto della tua scheda prodotto al meglio. Questo significa che il tuo copy deve essere:

  • Altamente persuasivo, per fare in modo che l’utente acquisti ciò che stai vendendo;
  • Favorevole alla SEO, in modo che la scheda prodotto possa scalare la vetta dei risultati dei motori di ricerca.

In Italia è difficile trovare una pagina con un ottimo copy persuasivo, oppure una pagina con un ottimo copywriting SEO. Ecco perché mettere insieme le due cose è difficile al punto che quasi tutti lasciano perdere.

Se vuoi gettare la spugna ti capisco. Ma seguendo i consigli che io e il mio team usiamo tutti i giorni per scrivere delle pagine ad elevato tasso di conversione, puoi iniziare oggi stesso ad affinare la tua tecnica. Se preferisci andare sul sicuro, poi, puoi sempre scriverci e lasciare che sia il team di Letmecopy a mettere mano sulle tue schede prodotto.

Pronto per questa sfida? Iniziamo.

Come impostare il copy di una scheda prodotto

La prima domanda a cui devi rispondere è questa: come ha trovato questa scheda il tuo cliente potenziale? Ci sono due possibilità:

  • Sapeva esattamente cosa stava cercando, ha digitato su Google e ha trovato te;
  • Non aveva idea dell’esistenza del prodotto, ha visto una tua inserzione sponsorizzata ed è finito sulla scheda prodotto.

Può sembrare una differenza minima, invece è una differenza enorme.

Se la domanda del tuo cliente è consapevole, non devi cercare la persuasione. Non devi persuadere nessuno a comprare l’iPhone: chi lo vuole lo sa già, sta soltanto cercando un negozio che lo venda al prezzo più basso possibile e che lo consegni in fretta.

Al contrario, se la domanda non è consapevole devi fare tutt’altro. Devi persuadere il cliente utilizzando gli stessi elementi di una landing page, lasciando quasi del tutto perdere il problema dell’ottimizzazione per i motori di ricerca. Il prezzo diventa un problema minore, ma tu devi essere più bravo a vendere.

Domanda consapevole

Se la domanda per il tuo prodotto è consapevole, significa che le persone lo stanno cercando attivamente. In questo caso, la miglior cosa da fare è seguire le logiche del SEO copywriting.

Per quanto tu possa spremerti, il cliente sta cercando soltanto tre cose:

  • Un prezzo basso
  • La garanzia che il tuo sia un e-commerce serio
  • Consegna in tempi rapidi e magari gratuita

Puoi inserire delle specifiche tecniche del tuo prodotto, parlarne per creare una piccola guida e descriverne le funzionalità. In questo modo rassicuri il cliente sul fatto che stai vendendo proprio il prodotto che stava cercando.

Se la domanda del cliente è inerente ma solo fino ad un certo punto (es. cerco “Integratore vitamina C” ma non il nome dell’integratore), allora non è questo il caso. La domanda “consapevole”, quando parliamo di schede prodotto, è quella di chi cerca su Google esattamente quel che stai vendendo.

Concentrati sul dare garanzie riguardo alla sicurezza del tuo e-commerce, sulle specifiche tecniche, sui tempi e costi della spedizione. Il resto è inevitabilmente secondario, ma attenzione: gestire un business di questo tipo può essere pericoloso, specialmente online, perché ben presto si trasforma in una guerra di prezzi.

Domanda inconsapevole

La domanda inconsapevole vive di logiche completamente diverse.

Per prima cosa, il tuo cliente non sa cosa vuole comprare. Quindi non ha un riferimento di prezzo, non ha una vaga idea di cosa aspettarsi ma non fa comparazioni con altri siti. Il rischio è più alto, ma allo stesso tempo è più alto anche il potenziale di guadagno.

In questi casi non devi pensare all’ottimizzazione per i motori di ricerca. Se il tuo cliente non cerca il tuo prodotto, che senso avrebbe farlo?

Piuttosto devi essere bravo a far capire al tuo cliente altre cose. Per prima, quale problema importante della sua vita puoi risolvere; in che modo puoi sostenere questa promessa e cosa ne pensano altre persone che lo hanno provato.

Parliamo di una vera e propria sales page che viene incorporata all’interno di una scheda prodotto. Il fatto che sia anche una scheda prodotto, però, in questo caso è marginale. La cosa più importante è giocare sulle logiche persuasive del copywriting, poco conta se il prodotto si può aggiungere al carrello in questa stessa schermata.

Anzi, se questo è il caso, dovresti pensare di mostrare il prodotto piuttosto in basso nel corso della tua pagina. Prima dovresti concentrarti sul portare l’attenzione del prospect verso il problema e verso il malessere che ne deriva.

Cosa non deve mai mancare

Ci sono alcuni tratti in comune tra le pagine prodotto, sia che si tratti di pagine visitate da un utente consapevole che non.

La prima cosa in comune è la triade dell’e-commerce:

  • In quanto tempo avviene la consegna
  • Perché il tuo shop non è una truffa che non spedirà mai il prodotto
  • Quali sono i benefici di ordinare dal tuo sito (garanzia, resi, ecc.)

Questi sono aspetti fondamentali per il cliente. Prima di convincerlo della bontà di ciò che sta comprando, devi convincerlo a comprare da te. Altrimenti cercherà qualcun altro disposto a vendergli lo stesso prodotto, cosa che succede spesso soprattutto nel caso di ricerche consapevoli.

L’altro elemento fondamentale sono le recensioni. Le recensioni di altre persone muovono il web; intere aziende quotate in Borsa, come TripAdvisor, vivono a conti fatti sulle recensioni di chi ha provato un certo prodotto o servizio.

Non devi soltanto ricordarti di includerle, ma devi fare in modo che i tuoi clienti siano invogliati a lasciare recensioni.

Da ultimo, ogni scheda prodotto viene meglio se chiami un professionista per costruirla. Il team di Letmecopy lavora con pagine di questo tipo ogni giorno, dando prova di come le parole possono trasformarsi in concreti risultati aziendali. Se vuoi lasciarci il compito di costruire le tue schede prodotto, saremo felici di aiutarti.

delega il marketing a noi

Scrivi un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Attention Age LTD
BG205461042
25 Vitosha Blvd., fl. 2. 1000 Sofia Bulgaria

delega il marketing a noi