Aumentare le vendite del tuo E-commerce: 5 tecniche da applicare subito!

Luglio 1, 2020by Staff LetMeCopy0
https://letmecopy.com/wp-content/uploads/2020/06/come-aumetare-le-vendite-ecommerce-1280x853.jpg

Aumentare le vendite è sicuramente importante per chiunque abbia un negozio online. Persino Amazon, che domina il settore, cerca continuamente nuove soluzioni per attirare nuovi clienti e per estrapolare il massimo valore possibile da tutti gli utenti già attivi.

Ci sono centinaia di singole azioni che potrebbero portarti ad aumentare le vendite del tuo e-commerce. Qui vogliamo vedere cinque tecniche in particolare che abbiamo selezionato per diversi motivi:

  • Si possono applicare da subito senza fare grandi investimenti;
  • Offrono il massimo del risultato con il minimo dello sforzo;
  • Sono aspetti evergreen, cioè avranno sempre importanza nel mondo dell’e-commerce a prescindere dalle mode del momento e dagli aggiornamenti di questa o quella piattaforma per fare pubblicità.

1. Migliora le tue schede prodotto

La maggior parte dei proprietari di e-commerce, lasciamelo dire, non ha idea di cosa sia il copywriting. Vedo continuamente schede prodotto scarne, prive di contenuti, prive di valore oppure piene di parole che non sono importanti per chi sta acquistando il prodotto.

Abbiamo anche scritto una guida per creare schede prodotto che convertono. Bisogna inquadrare il tipo di prodotti che stai vendendo, il target a cui ti riferisci e fare un lavoro ben progettato.

Diciamoci la verità. Per lo più, le schede prodotto vengono delegate a dei copy di quarta categoria che lavorano a ripetizione senza sapere cosa stanno facendo. Altre volte sono dei copia e incolla del catalogo del fornitore, che è ancora peggio.

Capisco che il tuo store possa avere migliaia di prodotti, il che rende difficile riuscire a concentrarsi abbastanza su ognuno di questi. La buona notizia è che non c’è bisogno di farlo. Concentrarti per lo meno su quelli che vendono di più, creando una scheda prodotto che segua tutti i criteri di una buona landing page.

Se non hai nessuna esperienza nel copywriting, oppure l’idea di dover scrivere ti fa rabbrividire, non devi disperare. Il nostro team di copywriter è a tua disposizione: compila il modulo e saremo felici di aiutarti.

2. Aumenta il valore medio del carrello

Per vendere di più non è strettamente necessario avere più clienti. Alle volte basta semplicemente riuscire a fatturare di più per ogni ordine che già ricevi.

Ci sono diversi modi per farlo.

Il primo, chiaramente, è quello di lavorare molto bene sui prodotti correlati. Riuscire a vendere più di un prodotto per ordine è la chiave del successo, diversificando upsell e cross-sell per estrarre il massimo da ogni potenziale cliente.

Una seconda strategia molto utile è quella di offrire degli sconti per la quantità. Fai in modo che le persone siano incoraggiate ad ordinare due, tre o quattro pezzi dello stesso prodotto attraverso un ribasso del prezzo per gli ordini multipli.

Una terza strategia efficace è quella di creare dei one-click upsell. Sono delle piccole offerte che puoi inserire direttamente nella pagina di checkout. Il cliente può aggiungerle al suo ordine con un singolo click, con il minimo dell’attrito e in maniera impulsiva. Un buon one-click upsell riesce a convertire intorno al 20-25%.

3. Diminuisci gli attriti del checkout

Il fatto di doversi registrare ad un sito per completare l’acquisto è la terza causa, in assoluto, per i carrelli abbandonati. Chiaramente non vuoi che succeda anche ai tuoi carrelli, quindi evita che le persone debbano per forza aprire un account per poter comprare da te.

Questo, in ogni caso, è soltanto uno dei mille modi in cui si può rovinare un’esperienza di acquisto e fare in modo che gli attriti blocchino le vendite.

Un altro esempio è quello dei campi nel modulo di checkout: assicurati che ci siano soltanto quelli minimi e indispensabili. Le persone non hanno voglia di stare dieci minuti a compilare campi, specialmente da mobile, per cui evita. Se il CAP ti permette di risalire alla provincia, chiedi soltanto il CAP e viceversa.

In generale, la regola è questa: l’utente deve poter completare l’acquisto nel minor tempo possibile, cliccando il meno possibile, compilando il meno possibile. Il re di queste soluzioni è Amazon, che grazie al tasto “Acquista ora con un click” ha creato il processo più fluido di sempre negli acquisti tramite e-commerce.

4. Spingi sulle recensioni

Non ci stancheremo mai di dirlo, anche se l’abbiamo già detto centinaia di volte. Se vuoi che il tuo e-commerce venda, devi riuscire a farti recensire. Non solo a far recensire i tuoi prodotti, ma anche a far recensire il tuo store nel complesso.

Una prima buona idea è quella di utilizzare Trustpilot per permettere alle persone di dire ciò che pensano del tuo negozio online. Trustpilot è considerata una fonte di recensioni molto attendibile, per cui le persone hanno più fiducia e convertono di più quando vedono il suo badge sulle pagine di uno store.

Per far recensire i tuoi prodotti hai diversi modi. Il primo, il più semplice, è quello di incoraggiare le recensioni da parte di chi li ha già acquistati; lo puoi fare inserendo dei flyers nei tuoi pacchetti, oppure inviando una sequenza di email sempre con l’obiettivo di ottenere una recensione.

Le recensioni sono uno degli asset più importanti di un e-commerce, per cui assicurati di lavorare in ogni modo su questo fronte e di farne una assoluta priorità aziendale.

5. Pagamento in contrassegno

Il pagamento in contrassegno, anche conosciuto come pagamento “in contanti alla consegna” è fondamentale in Italia. La nostra economia, in gran parte, si basa ancora sull’utilizzo delle banconote e delle monete. Le persone sono particolarmente diffidenti, perché non siamo uno dei paesi più digitalizzati, quindi il contrassegno è particolarmente importante.

Con i prezzi attuali dei corrieri, il costo di un contrassegno va dagli 0,80€ fino a 2€. Per il cliente è un esborso minimo, che potresti persino pensare di non far pagare extra per incoraggiare le conversioni. Se chiedi a chi fa affiliate marketing con prodotti fisici o dropshipping, ti risponderanno che spesso il 90% e più degli ordini richiede proprio questo metodo di pagamento.

delega il marketing a noi

Scrivi un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Attention Age LTD
BG205461042
25 Vitosha Blvd., fl. 2. 1000 Sofia Bulgaria

delega il marketing a noi